Comunichiamo che in data 31 maggio 2021 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge n. 77, denominato Decreto Semplificazioni, all’interno del quale vengono introdotte alcune novità che riguardano l’ambiente. Tali novità risultano in vigore già a partire dal 1 giugno 2021.

Tra le modifiche introdotte, che rientrano nell’ambito ambientale e nella gestione dei rifiuti, segnaliamo le seguenti novità:

  • Il Decreto Semplificazioni (dall’articolo 17 al 28) introduce alcune modifiche al D.lgs 152 del 2006, con la finalità di semplificare e velocizzare le procedure di valutazione di impatto ambientale (VIA) e di valutazione ambientale strategica (VAS).
  • modifica all’articolo 184-ter del D.lgs 152 del 2006 (articolo 34 del Decreto Semplificazioni), relativo al rilascio dell’autorizzazione per la cessazione della qualifica di rifiuto (end of waste), prevedendo un preventivo coinvolgimento da parte di ISPRA o di ARPA.
  • modifica all’articolo 188, comma 5 del D.Lgs 116 del 2020 (articolo 35 del Decreto Semplificazioni), sostituendo le parole: “un’attestazione di avvenuto
    smaltimento”, con: “un’attestazione di avvio al recupero o smaltimento”. A riguardo si rammenta che per i rifiuti conferiti a soggetti autorizzati per le operazioni
    di raggruppamento, ricondizionamento e deposito preliminare (D13, D14, D15), la responsabilità dei produttori dei rifiuti per il corretto smaltimento è esclusa a condizione che questi ultimi, ricevano un’attestazione di avvio al recupero o smaltimento, in aggiunta alla quarta copia del formulario.
  • ripubblicato l’elenco dei codici CER: a seguito di alcune imprecisioni compiute in fase di traduzione dall’elenco europeo sono state modificate alcune descrizioni dei codici CER. Per un ulteriore approfondimento, sul nostro sito internet www.ecochim.it è presente l’elenco completo dei codici CER.

Per ulteriori informazioni puoi contattarci attraverso il modulo presente nella sezione Contatti