Trattamento e stoccaggio

Trattamento e stoccaggio

Il Gruppo Ecochimica vanta due impianti siti rispettivamente in Figino Serenza e Cantù attraverso i quali è in grado di coprire l’intero ciclo di trattamento di ogni singola tipologia di rifiuti.
In dettaglio:

  • l’impianto di  Figino Serenza insiste su una superficie di 3.590 mq  ed è autorizzato  al deposito e stoccaggio preliminare, alla messa in riserva ed alle operazioni di separazione e miscelazione di rifiuti pericolosi e non pericolosi
  • l’impianto di Cantù insiste su una superficie di 4.533 mq ed è autorizzato al deposito e stoccaggio preliminare, alla messa in riserva, alle operazioni di separazione e miscelazione, alla cernita ed adeguamento volumetrico, all’inertizzazione e stabilizzazione fanghi, alla triturazione, alla distillazione solventi, al lavaggio di imballaggi contaminati e stracci, al trattamento chimico-fisico reflui ed alla rottura di emulsioni oleose

Ognuna delle suddette operazioni è stata autorizzata dalla Regione Lombardia ed è stata successivamente certificata in qualità secondo le norme UNI EN ISO 9001:2008 e UNI EN ISO 14001.

Tutte le partite di carico in ingresso sono controllate dal nostro laboratorio analitico che, in collaborazione con il responsabile d’impianto, assegnano il lotto alla corretta linea di trattamento o smaltimento.
Le operazioni di deposito, stoccaggio, messa in riserva e miscelazione consistono nella preparazione di carichi omogenei per caratteristiche chimico-fisiche da inviare alle successive stazioni di trattamento al fine di ridurre il più possibile l’impatto ambientale ed il consumo energetico.
Le operazioni di trattamento applicate all’interno dei nostri impianti consistono principalmente nello svelenamento dei rifiuti e nell’adeguamento volumetrico degli stessi.
In particolare:

  • l’impianto di trattamento chimico fisico, attraverso un processo di chiariflocculazione e conseguente filtropressatura del refluo, è in grado di depurare liquidi di processo da inquinanti quali metalli pesanti, ammoniaca, solventi, tensioattivi, oli, solidi sospesi ed eventuali sali disciolti. Nell’impianto sono inoltre presenti ben due reattori interamente dedicati alla neutralizzazione di acidi e basi esausti.
  • l’impianto di evaporazione, attraverso un processo di sublimazione controllata in depressione, è in grado di rompere le emulsioni oleose e di purificare acque saline
  • gli impianti di adeguamento volumetrico, mediante triturazione e compattazione sono in grado di ridurre notevolmente gli ingombri dei rifiuti ritirati presso i nostri clienti contribuendo a minimizzare gli impatti ambientali legati al trasporto degli stessi.

Tutti gli impianti sono collegati e gestiti da software appositamente sviluppati ed integrati che controllano le operazioni di carico e scarico, i parametri analitici ed il corretto funzionamento di tutta la filiera produttiva. Un team di ingegneri informatici collabora costantemente con i responsabili di impianto per ottimizzare i trattamenti effettuati e ridurre al minimo l’utilizzo di risorse.